3 consigli per il tuo contenuto perfetto

Vuoi rendere virali i tuoi contenuti sui social media ma non sai da dove partire? In questo articolo ti mostrerò alcuni spunti e riflessioni che potranno far sì che il tuo contenuto venga ricondiviso e apprezzato facilmente.

Sei pronto? Cominciamo.

Crea emozioni col tuo contenuto

contenuto

Per far sì che i tuoi utenti siano attratti da ciò che fai, cerca di essere il più possibile creativo e originale. Siamo ogni giorno sotto i riflettori ed è essenziale pensare ai nostri utenti come a degli invitati alla nostra festa di compleanno. 

La chiave perfetta per creare contenuti condivisibili è l’emozione

Molti si chiederanno: ma le nostre decisioni vengono prese con la ragione, come posso rendere virali i miei contenuti considerando solo l’emotività?

Come dimostrano alcune ricerche di famosi neuroscienziati, le emozioni giocano un ruolo centrale nel processo decisionale.  Il sistema emotivo è sempre attivo: è lui che nella maggior parte dei casi decide. Il sistema razionale invece, razionalizza dopo un pò la scelta fatta. 

Quindi a reagire per prima è la nostra parte emotiva

Ora ti starai domandando:” Devo suscitare emozioni coi miei contenuti, ma come concretamente?”

Facciamo qualche esempio. Riprendere il dietro le quinte della propria azienda, mostrare il lato umano di chi lavora nelle retrovie, giocare su valori come la fiducia, il senso di appartenenza o su emozioni come la rabbia, la gioia, la paura….

Questi sono spunti e idee che possono rendere un contenuto virale sui social. 

Quanto valore lascia il tuo contenuto?

Un altro consiglio che mi sento di darti fa riferimento al valore dei tuoi contenuti. Che valore ha per i tuoi utenti quello che fai e che condividi?

Sei interessante per chi ti ascolta? 

Spesso si comincia ad abitare i social media senza avere una reale strategia. Ciò che conta invece, è che tu sappia innanzitutto cosa voglia comunicare.  Poi, è necessario capire a chi tu voglia comunicare quello che fai. Studiare il tuo pubblico di riferimento e la tua buyer personas sono due passi essenziali. 

Dopodiché, scegli la tipologia del tuo contenuto: vuoi informare? Vuoi intrattenere? Vuoi divertire? 

Sta a te. Ricorda che i contenuti migliori quindi, sono quelli che permettono al tuo utente di dire:” Interessante, devo farlo vedere ai miei amici”.

Gioca con gli stimoli e avrai il contenuto perfetto

contenuto

Hai mai pensato perchè in certi momenti alcuni pensieri son più accessibili di altri?

Certe cose sono stabilmente accessibili: il panino che hai mangiato a pranzo, la frase che stai leggendo.

Quello che percepiamo attraverso i sensi della vista, dell’olfatto e dell’udito può indurre l’associazione di idee e pensieri, facendo in modo che alcuni ricorrano più di altri.

Risulta di fondamentale importanza per noi creatori di contenuti, capire che un video con una determinata canzone stimolerà certe idee, la foto di un piatto del nostro ristorante preferito ci riporterà alla mente il nostro pranzo e via dicendo.

Perchè è importante che alcuni pensieri e idee abbiano più probabilità di presentarsi alla nostra mente? Perchè pensieri e idee che risultano accessibili ci spingono ad agire

Quello che dobbiamo scatenare noi è proprio questo: azioni. Dobbiamo fare in  modo che i nostri fan possano parlare del nostro ultimo contenuto condiviso.

Come facciamo? Creiamo contenuti che stimolino i nostri sensi.

Conclusioni

Abbiamo visto alcuni principi che possono far sì che i nostri contenuti vengano ricondivisi: giocare con le emozioni, con gli stimoli e recare valore ai nostri utenti, sono 3 azioni che permettono ai nostri contenuti di guadagnare l’attenzione che meritano.

Scritto da

Francesco Vitiello

Sono il Co - Founder & Digital Strategist di Now Social, network di professionisti del Digital a supporto delle PMI italiane.

Commenti | Nessun commento

Lascia un commento