Da 0 a 1000: come aumentare gli iscritti su YouTube

Vuoi lavorare la tua presenza online su YouTube ma non sai come fare? Hai un canale aperto da anni e non riesci a farlo partire?

In questo articolo voglio addentrarmi insieme a te nei meccanismi tecnici del motore di ricerca YouTube e scoprire come funziona e come sia possibile aumentare i propri iscritti al canale

Facciamo una premessa: è ormai risaputo che il video sia uno dei contenuti più forti che tu possa creare e veicolare. 

Sai perchè?

Attraverso un video possiamo entrare maggiormente in contatto con chi ci guarda e instaurare un rapporto di tipo one to one molto efficace. Inoltre, mostrando il tuo lato umano ai fan, potrai creare col giusto lavoro una vera e propria community di utenti che ti ascolta e interagisce con te qualsiasi cosa tu faccia. 

Ora però vediamo insieme quali sono le caratteristiche chiave per avere un canale YouTube ben presentato ed efficace.

Premessa

YouTube

Prima di aprire un canale, il mio consiglio è quello di scegliere l’argomento di cui andrai a parlare e per il quale produrrai contenuti. Se non sei un buon conoscitore dell’argomento che veicolerai o se semplicemente non ti appassiona abbastanza a tal punto da produrre video per esso, non cominciare.

Se invece non fai parte della schiera di quelli che dicono:” apro un canale e poi ci metto i contenuti”, prosegui la tua lettura. 

Come impostare il canale YouTube

Per rendere altamente performante e ben presentato il tuo canale, ti consiglio di seguire questi brevi consigli:

  • Struttura una Homepage avvincente: l’Homepage è un pò come un biglietto da visita, più è curata e maggiori saranno le persone attratte da ciò che fai. Il mio consiglio è quello di inserire un trailer di presentazione di circa 1 o 2 minuti in cui spieghi chi sei, cosa fai e cosa vuoi comunicare coi tuoi video;
  • Scegli un’immagine di profilo adeguata: come abbiamo visto con LinkedIn, l’immagine del profilo fa tutta la differenza del mondo. Contatta un professionista per farti fare qualche scatto da utilizzare come immagine del profilo. Ricorda: sorridi, ma non esagerare;
  • Crea una pagina informativa: questa sezione del tuo canale può essere utile per chi vuole approfondire gli argomenti che tratti sul tuo canale. Inoltre puoi inserire i link degli altri profili social in cui sei presente;
  • Crea una copertina: personalizza la tua immagine di copertina del canale. Puoi creare una semplice grafica con Canva oppure lavorare con Photoshop se sei un esperto;
  • Usa le playlist per creare un canale coerente e organizzato: le playlist sono un pò come gli scaffali di un armadio, più ne hai e più il tuo utente trascorrerà del tempo sul tuo portale per cercare ciò che gli interessa. Organizza le playlist per contenuti;
  • Usa parole chiave e tag di valore: questi 2 elementi aumentano le classifiche dei tuoi video. Le parole chiave vanno inserite nel titolo e nella descrizione dei tuoi video. Ricorda di inserire una call to action finale. Per quanto riguarda i tag, scegline almeno 10. 

Le mosse per crescere col tuo canale YouTube

YouTube

Ora veniamo al dunque.

Voglio metterti a disposizione una serie di piccole mosse da fare per crescere coi propri iscritti al canale:

  1. Sfrutta gli altri canali social: ricondividi un’anteprima del tuo video per generare interesse presso i fan che già ti seguono. I follower di Instagram, i fan della tua pagina Facebook sanno già chi sei: risulterà semplice attirare l’attenzione di questi utenti verso il tuo canale;
  2. Crea video abbastanza lunghi (10 minuti circa) e facilmente condivisibili: i tutorial sono un tipo di contenuto evergreen che possono attirare l’interesse delle persone;
  3. Puoi utilizzare campagne di e-mail marketing per annunciare alla tua lista di contatti profilati (se li hai) di cosa parlerà il tuo prossimo video;
  4. Crea un calendario editoriale: la mossa giusta da fare è creare dei video per i nuovi iscritti e altri per gli utenti già iscritti. Così potrai attirare l’attenzione dei primi, e fare lead nurturing coi secondi;
  5. Campagne di advertising: puoi sempre utilizzare le campagne Adwords per dare una spinta iniziale ai tuoi video e permettere loro di raggiungere la posizione di #tendenza;
  6. Commenta sotto i video degli altri canali: contribuire in maniera intelligente con un commento sensato sotto i video degli altri canali YouTube può essere una buona idea per suscitare l’interesse delle persone. 

Il tuo obiettivo è quello di generare il maggior numero di iscritti al tuo canale nel minor tempo possibile. Solitamente una volta raggiunti i primi 1000 iscritti, la strada comincia a prendere un’altra piega. 

Conclusioni

Abbiamo visto quali sono i tecnicismi e le mosse da fare per rendere visibile e performante il tuo canale YouTube

Solamente una cosa non è stata detta. 

Prima di parlare agli altri devi avere chiaro cosa dirai e in che modo lo farai: l’attrezzatura, la comunicazione giusta e l’ambiente adatto sono parametri che possono fare la differenza. 

Se vuoi restare aggiornato, seguimi su Instagram! 

https://www.instagram.com/nowsocial.it/

Scritto da

Francesco Vitiello

Sono il Co - Founder & Digital Strategist di Now Social, network di professionisti del Digital a supporto delle PMI italiane.

Commenti | Nessun commento

Lascia un commento