Lavorare il proprio personal branding online

Personal branding, personal branding, personal branding. Quante volte hai sentito queste 2 paroline magiche? Ormai nel 2019 sono in molti ad aver appreso le dinamiche del web e ad aver capito come bisogna muoversi per poter costruire una propria autorevolezza

Sostanzialmente tutto sta nell’approccio. Ci sono due diversi modi di interfacciarsi online coi propri collegamenti: il primo riguarda la condivisione di momenti passati coi propri cari e amici. Il secondo riguarda una modalità più aperta, improntata tutta sulla comunicazione e sul posizionamento

Ecco, se parliamo di personal branding, l’approccio da abbracciare è sicuramente il secondo. 

Ma quali sono i passi per procedere nella giusta maniera?

Vediamoli insieme!

Scegli prima il tuo pubblico, poi i contenuti

personal branding

In molti credono che per costruire il proprio personal branding, occorra innanzitutto creare i contenuti e poi scegliere il pubblico a cui destinarli. Nulla di più errato!

Guarda al tuo pubblico come agli invitati di una festa: oltre a doverli selezionare, il tuo obiettivo dovrà essere quello di fare in modo che queste persone passino una buona serata, giusto?

Pensiamoci bene

Se non hai le idee chiare su chi dovrà essere il fruitore di ciò che comunichi, non saprai cosa produrre e soprattutto in che modo veicolarlo. Il tuo pubblico è più presente su Instagram o su Facebook? Quanto naviga online? Quanto legge e cosa legge?

Sono diverse le domande da porsi prima di cominciare. 

Fai un’attenta analisi e cerca di capire quale sarà il tuo pubblico reale. Solo così avrai la strada spianata per creare i giusti contenuti e per diffonderli nel migliore dei modi.

Crea contenuti in linea con la piattaforma e il pubblico

Ora è il momento della musica. Devi far ballare i tuoi invitati, che tipo di contenuti scegli?

Foto, video, podcast, articoli di blog e molti altri sono i tipi di contenuti a disposizione. Chiaramente ogni pubblico ha il suo contenuto ideale. Hai a che fare con una community di giovani appassionati di travel? Niente di meglio di foto e video che ritraggono i tuoi viaggi e i tuoi momenti in vacanza. Inoltre puoi sempre lasciare loro dei consigli sui migliori posti da visitare. Sei un fan del mondo del digital e vuoi comunicare le tue conoscenze e competenze agli esperti del marketing? Punta tutto su un copy intenso e ricco di valore per i tuoi utenti. Crea articoli verticali che parlino di marketing (come questi ?) o podcast in cui trasmettere quello che sai al tuo pubblico. 

Prima il pubblico, poi i contenuti giusti. Non è sempre detto però che tu non possa convertire i tuoi contenuti. Gli articoli di blog possono divenire un ebook, quest’ultimo può diventare un video per il tuo canale YouTube e via dicendo. Ormai, ai tempi della generazione Z, gli utenti sono online su diverse piattaforme e passano in rassegna centinaia di contenuti al giorno.

Il tui obiettivo è catturare la loro attenzione con la giusta musica!

Usa lo storytelling per il tuo personal branding

personal branding

“Ci sono quattro modi, e solo quattro modi, coi quali siamo in contatto col mondo. Noi siamo valutati e classificati da questi quattro elementi: ciò che facciamo, come appariamo, ciò che diciamo e come lo diciamo”
Dale Carnegie

Tutto ciò che facciamo racchiude una storia. Le persone si lasciano trasportare ogni giorno da migliaia di storie. I grandi brand l’hanno capito bene ormai.

Ora è il tuo momento.

Racconta la tua di storia condividendo ciò che fai e raccontandoti ogni giorno. Vedrai che la piccola nicchia di persone a cui ti rivolgi si affezionerà a te nel corso del tempo. 

Abbatti le barriere e comincia a comunicare.

Scritto da

Francesco Vitiello

Sono il Co - Founder & Digital Strategist di Now Social, network di professionisti del Digital a supporto delle PMI italiane.

Commenti | Nessun commento

Lascia un commento