fbpx

Sicuramente hai sempre pensato di poter trovare la tua anima gemella in un bar, o magari durante una vacanza coi tuoi amici. A breve avrai un supporto in più: si chiama Facebook dating, ed è in arrivo in Italia nel 2020.

Non stiamo parlando di una app: si tratta di una funzione attivabile dal proprio profilo personale di Facebook.

“È un posto per trovare l’amore attraverso le cose che ti piacciono, vogliamo che inizino relazioni durature che hanno un significato” .

Queste le parole di Nathan Sharp, product manager di Facebook dating

Ma come funziona esattamente Facebook dating? Qual è la differenza sostanziale con Tinder?

Scopriamolo insieme!

Per Facebook dating il focus è l’amore

Facebook dating

Pare che a Menlo Park ci siano molti romanticoni: la nuova funzione attiva già in moltissimi paesi americani (Argentina, Bolivia, Brasile, Canada, Cile, Columbia, Ecuador ecc…), sbarcherà ufficialmente nei paesi europei e in Italia nei primi mesi del 2020. 

Riservato ai maggiori di 18 anni, Facebook dating offrirà agli utenti un profilo da compilare dove elencare tutti i dettagli per l’appuntamento perfetto. A quel punto, il sistema comincerà a ricercare il profilo idoneo da matchare col tuo: non sarà possibile visualizzare il profilo Facebook della persona “ammirata”. Il tutto dovrà pur avere un pò di mistero!

Sarà invece possibile segnalare la propria posizione agli amici di Facebook dating nel caso in cui l’appuntamento non stia andando come previsto: FB ti garantisce anche l’ipotetico piano B. 😉

Potrai inoltre importare direttamente dal profilo Facebook e Instagram i tuoi dati, così da uniformare il tutto: al momento non sono previste le famose stories, anche se nulla va escluso quando si tratta di casa Facebook

Insomma, per Facebook dating la chiave di volta è l’amore: l’obiettivo è di far incontrare persone che possano condividere interessi, passioni e momenti. 

Qual è la differenza tra Facebook dating e Tinder?

Facebook dating

Molti giornali hanno titolato: “Arriva Facebook dating, sarà la fine per Tinder” o “Facebook ingloberà tutto”…

Facebook dating non sarà un sostituto di Tinder, perchè è differente il focus: mentre il primo si occupa di far incontrare persone che possano innamorarsi, il secondo è sicuramente più improntato sull’incontro occasionale (anche grazie a Tinder è nato qualche amore sicuramente). 

Su Tinder non contano le specificità, gli interessi o i matching amorosi: per Tinder è essenziale la velocità. Ci si muove qua e là scorrendo tra foto e testi accattivanti: se c’è interesse, ci si scrive in privato.

Fine della storia. 

La differenza di approccio  tra Tinder e la nuova funzione di FB sta nel giudizio di chi è single: per Facebook dating è qualcuno in cerca d’amore, per Tinder assolutamente no. Non sempre sarà così chiaramente: i single su FB vorranno semplicemente divertirsi di tanto in tanto. 

Quel che è certo, è che Tinder ha meno pretese amorose al suo interno: la diversità tra i due servizi sta dunque nella filosofia. 

Conclusioni

Sicuramente il colosso Tinder ha guadagnato consensi fra i più giovani nel corso del tempo: che questa di Zuckerberg sia una mossa per riacquistare il target giovanile?

La battaglia dei match online è già cominciata!

Please follow and like us:

Francesco Vitiello

Sono laureato in Comunicazione Pubblica e D’impresa alla Sapienza e sono un libero professionista che si occupa di Digital Marketing e Social media marketing.Il mio obiettivo è quello di far comprendere il marketing online a tutti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Condividi il post sui tuoi canali social.