fbpx

” Il triangolo no, non l’avevo considerato”….

Così intona a gran voce Renato Zero in una delle sue composizioni musicali più conosciute, all’epoca ignaro della nascita di un altro triangolo molto presente nelle relazioni di coppia attuali. Stiamo parlando del triangolo digitale “lui, lei, l’altro”, in cui “l’altro” non è un altro partner in carne e ossa, bensì uno smartphone protagonista del nuovissimo amore social.

I dispositivi tecnologici rappresentano ormai il terzo incomodo nella vita di coppia e nella vita dei single. Il mobile è diventato esso stesso un elemento per sollecitare il testosterone ed alimentare le passioni degli amanti 3.0: non più solamente un mero strumento per accrescere le proprie relazioni clandestine. 

Circa un anno fa TrenDevice ha chiesto agli italiani come utilizzano lo smartphone nella loro vita di coppia: facciamo parlare i risultati! 👇🏻

Amore social: il sondaggio

amore social

Su un campione di circa 1000 utenti (85% uomini, 15% donne), a fare la differenza è la piattaforma digitale: single, fidanzati e coppie sposate hanno più o meno la stessa curiosità per le dinamiche amorose online ma si incontrano in salotti digitali differenti. 

Guardiamo le cifre per capire la portata del fenomeno: il 37% degli intervistati ha un’età media di 35-49 anni (50-64 anni per il 22%, 25-34 anni per il 16%), il 54% vive o lavora al nord (al centro il 23%, al sud il 14%), il 32% è impiegato (liberi professionisti 21%, studenti 16%) ed il 42% è sposato (single 25%, fidanzato 24%, divorziato/separato 4%, vedovo 1%).

Circa il 31% del campione dichiara di essersi fatto un selfie o un video provocante solo per condividerli online con il partner o l’amante, il 9% ha fatto video e foto di nascosto al partner durante un rapporto intimo (senza considerare gli effetti negativi della condivisione in rete di questo tipo di materiale) e l’8% ha raccolto immagini feticiste (seno, mani, piedi).

I vari Tinder, Meetic o Badoo sono frequentati per curiosità solo dal 10% e con finalità dirette dal 9% : quest’ultime vengono utilizzate per trovare l’anima gemella solamente dall’1%, a dimostrazione di come sia cambiata la percezione di social e app. 

Cos’è cambiato con la tecnologia?

amore social
Virtual relationships

Insomma, inutile girarci intorno: sono cambiate le dinamiche nella sfera sessuale e, nelle relazioni. 

Per il 27% la ricerca di nuovi partner o di avventure resta il motivo principale per accedere ai social network, a fronte del 53% che si collega sul web solo per guardare video erotici (il 16% li vede anche insieme al partner).  

Non fa testo l’ambiente in cui svolgere determinate azioni: c’è chi lo fa a scuola, chi a lavoro e chi a casa. Non esiste un dove e un quando.

C’è chi è addirittura andato oltre: il 15% afferma di aver avuto rapporti in webcam (o su Skype, FaceTime, WhatsApp), il 14% di voler provare questa nuova esperienza. 

Conclusioni

Se tutto ciò che è stato detto fino ad ora ti ha riportato alla mente scenari non troppo dissimili a qualche puntata di Black Mirror, tieniti caldo per gli ultimi dati.

Il 30% degli uomini italiani posticipa il momento di coricarsi perché impegnato su PC, tablet o smartphone, mentre il 43% delle donne non si separa dal telefonino nemmeno sotto le lenzuola. Non a caso, il 35% delle donne ed il 29% degli uomini giudica insoddisfacente la propria vita intima.

Forse è arrivato il momento di riportare di moda le vecchie maniere, anche se, a discapito di quanto appena detto, l’amore social sta predominando la scena.

Ahimè la tecnologia sta imponendo la sua virtualità a danno della virilità. 

Please follow and like us:

Francesco Vitiello

Sono laureato in Comunicazione Pubblica e D’impresa alla Sapienza e sono un libero professionista che si occupa di Digital Marketing e Social media marketing.Il mio obiettivo è quello di far comprendere il marketing online a tutti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Condividi il post sui tuoi canali social.