fbpx

Non lo fare. 

So che almeno una volta nella vita ci hai pensato, è normale.

Se hai un account Instagram, e vorresti aumentare il numero dei tuoi followers, sicuramente avrai cercato di comprendere cosa siano i bot e come utilizzarli.

Ad oggi, dopo gli ultimissimi aggiornamenti di Instagram, l’utilizzo dei bot è altamente sconsigliato e inappropriato per questa piattaforma.

Vediamo insieme cosa sono i bot, come agiscono e perchè non dovresti utilizzarli.

Partiamo!

Che cosa sono i bot ?

bot

I bot, nome che deriva dalla parola “robot”, sono software o app che automatizzano determinate azioni. 

Nello specifico, i bot permettono di automatizzare le azioni più comuni, come:

  • Follow
  • Unfollow
  • Like
  • Like ai commenti
  • Commenti
  • Messaggi privati in DM
  • Visualizzazioni delle storie
  • Risposte ai sondaggi, quiz e slide
  • E tutte le altre azioni possibili su Instagram

Un bot sostanzialmente fa tutto ciò che può essere fatto anche manualmente: fa il lavoro sporco al posto tuo.

Chiaramente, Instagram ha condotto e sta conducendo tutt’ora una vera e propria battaglia contro tutti quei profili che utilizzano automazioni per crescere.

Moltissime aziende, influencer e persone comuni, hanno utilizzato nel corso degli ultimi anni questi strumenti potenti quanto inappropriati.

A tal proposito, voglio riportarti le parole delle Linee guida della community di Instagram sul tema:

Linee guida della community di Instagram

Promuovi interazioni significative e sincere.
Aiutaci a evitare lo spam: non raccogliere “Mi piace”, follower o condivisioni in maniera artificiale, non seguire, condividere o postare commenti o contenuti ripetitivi e non contattare ripetutamente le persone a fini commerciali senza il loro consenso. Non pubblicare contenuti con l’intenzione di indurre, promuovere, incoraggiare, favorire o giustificare l’offerta, la richiesta e il commercio di recensioni degli utenti false.
Non devi per forza utilizzare il tuo vero nome su Instagram, ma chiediamo ai nostri utenti di fornirci informazioni accurate e aggiornate. Non assumere l’identità di altri e non creare account con l’intento di violare le nostre linee guida e fuorviare altre persone.

Per approfondire il tema, clicca qui

In merito a questo argomento, Instagram stesso si ritrova a bannare profili che fanno uso improprio di queste azioni ogni giorno: l’utilizzo dei bot chiaramente permette di compiere azioni dispendiose con pochi sforzi.

Prima di passare al prossimo paragrafo, voglio ricordarti che il numero di followers o di likes, fanno parte del calderone delle vanity metrics: servono insomma per pura riprova sociale

Tutti i rischi dell’utilizzo dei bot

Come già detto, Instagram non vede di buon occhio le interazioni artificiali e automatizzate: per questo, applica delle restrizioni a tutti quei profili che utilizzano il social media in modo inopportuno.

Le azioni specifiche soggette a questi limiti sono: like, follow, unfollow, commenti e messaggi privati.

Le stesse visualizzazioni delle storie sono soggette a dei limiti che variano a seconda del profilo Instagram.

Se vengono superati i limiti d’azione imposti, Instagram bloccherà tali azioni in maniera temporanea.

Solitamente, il blocco dura dalle 24/48 ore, con delle variazioni leggere in base al superamento del limite.

Dopo queste delucidazioni, voglio fornirti dei dati concreti sui limiti imposti da Instagram in merito a queste azioni.

Limiti Follow/Unfollow

Per i nuovi profili, ossia quelli nati da meno di 3 mesi:

  • Max 150 follow/unfollow al giorno per la 1° settimana.
    Aumentando di 30/40 ogni settimana a seguire, fino al raggiungimento max di 240 al giorno e max 10 all’ora.

Per i profili datati, ossia quelli nati da più di 3 mesi e con 1000 follower in su:

  • Max 20 follow/unfollow all’ora.
    Max 500 follow/unfollow al giorno.

Limiti like 

Per quanto riguarda i like, non ci sono distinzioni come per il follow/unfollow:

  • Max 240 al giorno.
    Max 10 all’ora.

Limiti commenti

I commenti possono essere utilizzati per ottenere un aumento dell’engagement, però risulta una pratica abbastanza aggressiva:

  • Max 150/200 commenti al giorno.

Perchè non dovresti utilizzare i bot 

bot

I bot non convertono.

Dal momento che Instagram viene utilizzato come canale per accrescere la visibilità del proprio business e per costruire relazioni significative con gli utenti, va da sè che l’utilizzo di tali strumenti influenzerà negativamente la tua strategia.

Per crescere in maniera “naturale”, cerca di interagire con gli utenti, di utilizzare hashtag appropriati, di collaborare con community simili a te e di creare contenuti di valore.

Cosa intendo con contenuti di valore?

I contenuti di valore, sono quei contenuti che lasciano qualcosa a chi ne fruisce, che sia una informazione, un’ ispirazione o un momento di intrattenimento.

Il mio obiettivo coi contenuti di Nowsocial, per esempio, è quello di trasmettere informazioni e delucidazioni a tutte quelle persone che vogliono apprendere il Digital Marketing,

Questo significa valore.

Cosa ti lascia un contenuto, cosa ti trasmette, cosa ti dà in più di ciò che già sapevi.

Questo è fondamentale: il content marketing è ad oggi lo strumento più potente per creare relazioni vere e significative con gli utenti.

Il tuo obiettivo, deve essere quello di lavorare con utenti in target, ossia con persone realmente interessate a ciò che proponi: in questo modo, le conversioni non tarderanno ad arrivare.

Logico che se ti affiderai ai bot, l’engagement scemerà nel corso del tempo e tu rischierai di aver raggiunto tutte persone che in realtà di ciò che offri, non gliene importa nulla.

Ultimo ma non per importanza, il consiglio sul lato umano: ogni progetto, è fatto di persone, persone che lavorano per creare qualcosa che abbia un valore per gli altri. 

Mettici la faccia: le persone amano comprendere e scoprire i retroscena, essere coinvolti nei processi di co – creazione.

Queste azioni, alimenteranno relazioni sane: non fidarti di chi promette aumenti di followers in poco tempo, perchè la crescita reale è tutt’altro che poco impegnativa.

Crea relazioni

1000 true fans.

Quest’espressione comparve per la prima volta in un articolo scritto da Kevin Kelly e pubblicato nel 2008 sulla rivista Wired.

Cosa significa?

Secondo Kelly, per creare una community solida e fedele, bastano semplicemente 1000 utenti affezionati al tuo brand: costoro, non esiteranno a consumare o ad acquistare qualsiasi cosa tu gli proporrai.

I True Fans, sono dunque coloro che sono legati al tuo brand, il cuore della tua comunità digitale.

Teoria dei True Fans

Un creativo, come un artista, un musicista, un fotografo, un artigiano, un performer, un animatore, un designer, un videomaker o un autore, in altre parole…chiunque produca arte, ha bisogno di solo 1000 Veri Fans per poter vivere del proprio lavoro.

La teoria si basa su questi principi: immaginiamo che ogni tuo vero fan, spenda 100$ all’anno. Se hai 1000 veri fans, che spendono 100$ all’anno, il totale fa 100.000$ all’anno.

1000 viene considerato un numero flessibile: acquisendo un vero fan al giorno, raggiungerai quota 1000 dopo soli 3 anni.

Il bello, sta poi nel mantenere il contatto con questi 1000 True Fans.

Arrecando continuamente valore a questi, l’obiettivo 1000 True Fans sarà più semplice da raggiungere.

E se proprio vuoi farti figo coi bot…

Abbiamo compreso che utilizzare i bot per profili che hanno l’obiettivo di acquisire fan realmente interessati e vendere è inutile.

C’è un unica situazione in cui l’utilizzo di bot può ritenersi utile, ossia quando è necessario fare i fighi con le vanity metrics.

Per questo motivo, voglio menzionarti alcuni bot che nel 2020 funzionano ancora:

  1. Jarvee
  2. Ninchi
  3. Viky
  4. Gramista
  5. Instazood
  6. Boostgram

N.B. Community e bot non vanno d’accordo, anzi utilizzare i bot vanificherà tutti i tuoi sforzi fatti per costruire una community di veri fans.

Conclusioni

Ogni azione ha i suoi vantaggi e svantaggi: l’importante è esserne consapevoli e agire di conseguenza.

Fatto questo, se si vuole intraprendere un percorso verso la costruzione di una community, la strada consigliata è quella verso il content marketing.

Per comprendere il Digital Marketing in tips, seguimi su Instagram.

Iscriviti alla newsletter di Nowsocial per ricevere i consigli bonus del mese.

Please follow and like us:

Francesco Vitiello

Sono laureato in Comunicazione Pubblica e D’impresa alla Sapienza e sono un libero professionista che si occupa di Digital Marketing e Social media marketing.Il mio obiettivo è quello di far comprendere il marketing online a tutti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Condividi il post sui tuoi canali social.