I ruoli del Marketing Online: il Social Media Manager

Con l’avvento del Digital Marketing, ormai sentiamo parlare della nascita di nuove professioni, nuovi ruoli aziendali e compiti.

Il mondo del digital marketing in Italia è un mercato in continua ascesa con una previsione di aumento per il prossimo anno che arriverà a toccare fino a + 30%. Queste le previsioni del 2020.

Oggi però, introduciamo una figura che fa parte dell’emisfero Web Marketing: più precisamente, parliamo del Social Media Manager, risorsa assai richiesta negli ultimi anni da aziende e professionisti.

Chi è esattamente costui e cosa fa?

Scopriamolo insieme.

INDICE

 

Chi è il Social Media Manager

Spesso le offerte lavorative che troviamo online nei portali di settore o su LinkedIn, rendono fuorviante il reale ruolo di questa risorsa, richiedendo competenze che in realtà appartengono ad altre risorse (es. Graphic Design, conoscenza del codice ecc.).

Il Social Media Manager è colui che crea e gestisce la presenza social di un brand: lo fa presidiando i canali social opportuni per la comunicazione del business in questione.

Ciò che differenzia un buon Social Media Manager dall’improvvisato di turno, è la sua visione d’insieme della strategia: questa risorsa deve saper inserire il social media management all’interno di un piano più ampio che copre i diversi aspetti della comunicazione di un Brand.

Il Social Media Management non si discosta dalla SEO, dal blogging o dal Web Design. Il ruolo operativo del SMM deve essere accompagnato dall’operato di altre risorse indispensabili per il dispiegarsi delle azioni: parlo di un Graphic Designer, di un Copywriter, di un fotografo e di un video maker.

Oltre a saper gestire i canali social aziendali, a questa risorsa sono richieste capacità d’analisi, creatività e strategia.

Il SMM si troverà dunque a gestire social media e social network:

  • I primi, sono Instagram, Pinterest, Snapchat
  • I secondi, sono Faceboo, LinkedIn, Twitter

N.B. Non è necessario presidiare tutti i canali social. Sarà importante esser presenti dove è presente il nostro pubblico di riferimento.

Cosa fa il Social Media Manager

Quali sono i compiti di questa risorsa?

Il social media manager è colui che crea e gestisce un piano editoriale, ossia la linea di contenuti del brand sui canali social: allo stesso tempo, cura tutti gli snodi che vi sono attorno a questa operazione.

Crea i contenuti stessi, ma non prima di aver studiato a fondo il target di riferimento ed aver individuato gli obiettivi del brand online.

Oltre a ciò, il SMM può svolgere un’analisi accurata dei competitor ed individuare il budget idoneo da investire nella fase di advertising.

Come abbiamo anticipato prima, per poter operare al meglio e creare contenuti ottimi per la linea editoriale, il SMM deve collaborare con un grafico, un video maker e un copywriter.

Tempi, argomenti e formati dei contenuti però sono gestiti dal social media manager: quest’ultimo può decidere se creare piani editoriali mensili o se adeguarli di settimana in settimana a seconda degli eventi. Gli argomenti sono decisi a monte dopo un primo brief col clienti sui topic essenziali da comunicare sui social.

La fase di gestione e customer care invece, spetta al Community Manager, ossia colui che risponde alle domande degli utenti ed instaura un dialogo coi fan del brand.

Per la parte relativa all’advertising del brand sui social, potrebbe essere necessario l’intervento di un social media strategist o di un esperto di pubblicità online.

Al social media manager spettano dunque i compiti di creare (contenuti in questo caso), gestire (le risorse di cui abbiamo parlato) e delegare.

Come diventare Social Media Manager

Che tu voglia lavorare come freelance o in’azienda, il percorso per diventare Social Media Manager passa attraverso 3 aspetti fondamentali:

1. Formazione

E’ vero che la pratica è il primo motore immobile dell’apprendimento, ma certe cose non possono essere improvvisate. Ecco perché ti consiglio di studiare tanto per diventare un buon social media manager.

Puoi farlo sfruttando letture di blog, corsi online e offline, live webinar.

Qui di seguito ti metto a disposizione alcune risorse utili al tuo apprendimento:

  • Veronica Gentili, per la parte lagata a Facebook;
  • Dario Vignali, per il copywriting;
  • Feedly, per trovare nuovi spunti per i tuoi contenuti;
  • Creator Studio, come strumento per la gestione del tuo piano editoriale.

2. Gavetta

A questo punto, potresti scegliere di lavorare in qualche web agency, magari realtà solide e di un certo valore, così da sporcarti le mani a fianco ad un professionista che ha molta esperienza.

Il compito di questa fase è quello di “rubare” i trucchi del mestiere a chi ne sa più di te.

Solo sporcandoti le mani, riuscirai a capire cosa funziona e cosa no.

3. Esperienza personale

Arriva il punto cruciale. Oltre alla formazione e alla gavetta, se vuoi veramente padroneggiare questa materia, devi necessariamente procedere con qualcosa di tuo, per testare continuamente e apprendere ciò che non puoi apprendere nelle prime due fasi.

Apri quindi una pagina Facebook o un blog magari: allenati a scrivere e a gestire i contenuti del tuo progetto personale. Testa diverse creatività e sperimenta il linguaggio del social media marketing.

Un’altra cosa indispensabile, è la formazione continua: i mestieri digitali evolvono giorno dopo giorno, il social media manager più di tutti. Dunque è importante restare al passo con aggiornamenti e studio.

Quali conoscenze e competenze sono necessarie per un SMM

Andiamo dritti al punto: conoscenza delle piattaforme (in questo caso i social) e interpretazione/analisi dei dati di riferimento. Abilità nella definizione e studio del target, ottimo uso dei tool per la creazione di contenuti (es. Photoshop, Movie Maker) e per gestirli (es. Creator Studio, Hootsuite ecc.).

Inoltre, capacità comunicative e gestione del team sono il punto forte per poter dialogare con altre risorse indispensabili (come graphic designer, video maker ecc).

Non è importante che sappia fare tutto: dipende sempre dal contesto in cui è inserito.

Entra a far parte del team Now Social

Noi di Now Social siamo alla continua ricerca di talenti del digitale: come realtà in remoto, chiediamo competenze tecniche, voglia di mettersi in gioco e capacità di gestione del tempo e dei progetti.

Per candidarti, manda una mail qui.

Scritto da

Francesco Vitiello

Sono il Co - Founder & Digital Strategist di Now Social, network di professionisti del Digital a supporto delle PMI italiane.

Commenti | Nessun commento

Lascia un commento